02 aprile 2012

Chieti - Aumenta il costo dell'energia elettrica

Ormai è la cosa più certa dopo l'alternarsi del giorno e della notte: l'aumento - costante e inarrestabile - delle bollette energetiche degli italiani è l'unico segno «più» di un Paese in recessione che, per il resto, vede calare i consumi, i salari, l'occupazione. Da oggi - e non è uno scherzo da primo aprile - la bolletta della luce costerà il 5,8 per cento in più rispetto al mese precedente, in attesa che da maggio scatti un ulteriore aumento del 4 per cento. Insomma, nel giro di due mese lo stesso consumo di luce verrà pagato da una famiglia il 10 per cento in più. Si calcola un esborso medio annuale di una cinquantina di euro in più su una bolletta che - sono dati elaborati dal Centro ricerca e tutela consumatori - nel 2011 è cresciuta del 15 per cento. Accendere una lampadina, insomma, sta diventando quasi un lusso. E' la diretta conseguenza della crescita del costo dell'energia elettrica per i produttori, a causa del petrolio che da aprile dell'anno scorso è sopra gli 80 dollari al barile. Quest'ennesima «bastonata» ai consumatori porterà il costo dell'energia a 18,3 centesimi per chilowattora, di cui più di un terzo pagato per accise, addizionale regionale e Iva. Il «ritocco» dell'1,8 per cento sul gas porterà poi il prezzo del metano a quasi 88 centesimi al metrocubo, per una bolletta media annua di oltre 1.230 euro per famiglia. Stanno cercando di prosciugarci gli ultimi spiccioli che dovessero avanzare a fine mese e io sono convinto che non è finita quì.

nonno enio

6 commenti:

  1. Giusto. Chiediti dove li mettono i soldi.

    RispondiElimina
  2. Passera: "Stop agli incentivi sulle rinnovabili"

    RispondiElimina
  3. effettivamente parte di questi aumenti vanno a foraggiare le Energie Alternative... è ora di fermare questa corsa demenziale al fotovoltaico, che costa un sacco,produce poco, lascia noi senza lavoro e lo da pari pari ai cinesi che sono all'avamguardia per qualità e costi sui pannelli fotovoltaici...

    RispondiElimina
  4. @Ernest

    forse hai ragione, ma chi ti dice che non usando la lampadina non ti aumentino il prezzo della candela a dismisura? Se pensi che destineranno l'aumento di maggio, quello del 4% alle energie alternative, le cosiddette energie verdi... Il fotovoltaico comunque, così com'è oggi è una autentica costosissima bufala... Sta in piedi solo con i contributi pubblici! E i soldi dei contributi sono quelli di chi paga la bolletta!

    http://johnmaynard.wordpress.com/2010/05/21/quanto-conviene-il-fotovolta...

    RispondiElimina
  5. Ciao,
    Sono Signora Lopez della Chiesa finanziare il prestito, un prestito mutuante legittima, diamo prestiti alle imprese per investire e per risolvere i problemi finanziari, i nostri prestiti facilmente e capitale sociale di € 150 milioni di euro, prevede di concedere prestiti privati a breve e lungo termine, un termine che va da € 500 € 100,000,000 di euro per tutte le persone serie, affidabili, e integrare si vuole fare il prestito. Il mio tasso di interesse del 2%, se siete interessati, vi preghiamo di contattarci a, LADYLOPEZLOANINSTITUTE@GMAIL.COM

    Nome: LADY JENNIFER

    E-mail: LADYLOPEZLOANINSTITUTE@GMAIL.COM

    RispondiElimina