04 gennaio 2012

Auto di lusso dichiarando redditi da fame


Io per due volte mi sono trovato, mio malgrado, davanti alla ricchezza degli altri; la prima quando in viaggio di nozze nel 1971 mi sono recato a vedere la gente che frequentava il casinò di Montecarlo e la seconda quando ospite di un mio carissimo amico, di ritorno da una bella sciata sul Monte Cristallo, ci siamo fermati a Cortina per mangiarci qualcosa prima di rimetterci in macchina per tornare a casa. In questi posti, frequentati da persone che non hanno nessun problema per campare anzi ostentano la loro ricchezza in faccia al "popolino" che magari si trova lì per passare una giornata diversa da poter raccontare, ieri sono arrivati gli ispettori del fisco per controllare, annotare ed eventualmente sanzionare. Quì a Cortina, sono state controllate le dichiarazioni dei proprietari di 251 auto di lusso, di grossa cilindrata e su 133 intestate a persone fisiche, «42 appartengono a cittadini che fanno fatica a "sbarcare il lunario", avendo dichiarato 30.000 euro lordi di reddito». Questo lo comunica l'Agenzia delle Entrate del Veneto. Inoltre gli incassi degli esercizi commerciali della località turistica (alberghi, bar, ristoranti, gioiellerie, boutique, farmacie, saloni di bellezza), nel giorno dei controlli fiscali, «sono lievitati rispetto sia al giorno precedente sia allo stesso periodo del 2010: i ristoranti hanno registrato incrementi negli incassi fino al 300% rispetto allo stesso giorno dello scorso anno, i commercianti di beni di lusso fino al 400% rispetto allo stesso giorno dell'anno prima».Questi vivono su un'altra dimenzione e si fanno un "baffo" delle tasse e del governo Monti, questi pare che di soldi ne hanno da buttare....

enio

19 commenti:

  1. Be io sono entrato in banca con mio fratello e un tipo ci fa "guardate che l'entrata degli operai è sull'altro lato" al che gli faccio "veramente io sarei un cliente" e lui "ah scusi".
    Il che ti fa capire che che accoglienza mi riserverebbero nei negozi di Cortina.

    Detto questo, cerchiamo di smetterla con la demagogia un tanto al kilo. Che ci sia gente col macchinone che dichiara poco o niente al fisco è risaputo, che ci sia il lusso e lo stralusso anche. Ma io ripeto, non sono questi i problemi di cui dobbiamo preoccuparci, piuttosto dovremmo pensare alle aziende che chiudono e al fatto che anche oggi la Borsa ha perso il suo 2%, con il titolo Unicredit che è stato sospeso per eccesso di ribasso.

    RispondiElimina
  2. Tanto anche questo governo i soldi li ha saputi andare a prendere dai soliti fessi!

    RispondiElimina
  3. @sara

    non sò se hai sentito o letto le dichiarazioni della Santachè e di Cicchitto sull'operazione Cortina, da non credersi! Ecco spegato come dice Lorenzo il diverso trattamento e la diversa considerazione tra ricchi e popolino, buono solo per essere tassato nei periodi bui della nostra economia e considerato mano di una meXXa, ma coccolato e vezzeggiato in caso di elezioni... in paesi diversi dal nostro, per esempio la Svezia, paese socialdemocratico per intenderci, se vieni pizzicato ad evadere o scoperto che non hai fatto ricevuta fiscale in albergo o al ristorante ti conviena scappare di notte... li li mettono in galera, non come da noi che per sfoltire li mandano a casa i delinquenti, magari regalando loro un braccialetto elettronico del costo di 5000 euro...

    RispondiElimina
  4. A proposito di auto di lusso e di pastina....resistere a tifare Juve e comprare coop!!!

    RispondiElimina
  5. E voi credete che ad un maggior gettito corrisponderebbero meno tasse e più servizi per la comunità? Io penso proprio di no e finchè in Italia si userà il colapasta per trattenere i liquidi tutto quello che raccogli in più finisce... non per terra, ma nella pancia del potere politico che sta sempre SOTTO il colapasta...sic! Sono ormai 60 anni che sentiamo dire che bisogna combattere l'evasione fiscale... e poi basta un solo giorno di controlli a Cortina per far fare centinaia di scontrini in più... Ma non vi dice proprio niente tutto questo? Lo spreco sta ai controlli come i controlli stanno allo spreco... Mi sono spiegato?

    RispondiElimina
  6. @soffio

    la juve è da sempre la mia squadra del cuore, il ciuccio sulla culla era bianconero e l'imprinting me lo hanno dato fin da quando ero in fasce... la pastina della coop, come ti dicevo nel tuo blog,col dado vegetale della star e nettamente inferiore in tutto a quello che si ottiene con un tocchetto di lesso e la pèastina della de cecco... per le auto di lusso, non saprei che dirti, se ne avessi una l'avrei senz'altro rubata... adesso uso la macchina una volta solo alla settimana e se continua così l'anno prossimo va' in rottamazione !

    RispondiElimina
  7. Sono peggio dei cinepanettoni!

    RispondiElimina
  8. Quindi sono l'unico Interista (maiuscola) in un covo di biechi juventini (minuscola)?

    RispondiElimina
  9. @pOpale

    a proposito di cinepanettoni, io sono stato a sciare sul Bondone e mi sono trovato benissimo, piste perfettamente innevate (artificialmente)bella clientela, spesso estera,si andava la mattina e si tornava il pomeriggio, da trento dista una ventina di Km. E' chiaro che se si vogliono altre cose, il gossip per esempio, e' meglio Cortina, ma quì rischi di rimanere in braghe di tela per i costi praticati negli alberghi.

    RispondiElimina
  10. @Lorenzo

    interista come iuventino si nasce non lo si diventa, peccato per la squadra di Moratti quest'anno ha perso tempo e non si è svecchiata... o meglio non si è rinforzata!Quest'anno non vi resta che rosicare.

    RispondiElimina
  11. Cortina, come Madonna di Campiglio sono dei covi di avidi imbroglioni, e chissa quante altre zone turistiche sono popolate da questi finti poveracci e quanti ristoranti si arricchiscono in nero (senza ricevuta fiscale) e poi piangono miseri... quest'anno la neve non c'era!!!!! Ecco il male dell'Italia... spero che finiscano al trentaquattresimo cerchio dell'inferno di Dante con la loro casta al seguito.

    RispondiElimina
  12. In questa situazione tragicomica non possiamo non ricordare la vicenda del generale della GDF Speziale - poi diventato pure parlamentare nel PDL - che si faceva portare il pesce fresco con l'elicottero dell'arma, sulle candide nevi delle Dolomiti per la festa della neve. Se questi sono i controllori .... i controllati sono tenuti a comportarsi di conseguenza se possono o se vogliono!

    RispondiElimina
  13. Enio, visto che sembri un raro esemplare di juventino ragionevole, spiegami la psicologia del tifoso di fronte a personaggi come Moggi e Giraudo. O la sudditanza rispetto alla "famiglia reale" degli Agnelli/Elkann.

    Chiusa la parentesi juventina, anche oggi Borsa che perde il suo bel 3.5%, lo "spread" che aumenta, la disoccupazione pure. E io ribadisco che la questione fiscale è l'ultimo dei nostri problemi.

    RispondiElimina
  14. @Lorenzo

    se uno è innamorato tollera anche che la sua "bella" frequenti gentaglia del tipo di Moggi e Giraudo (io li avrei mandati in galera, abbiamo rischiato di fallire con quei due "mafiosi" del pallone. Avevamo dei giocatori che hanno fatto la fortuna di altre squadre. Io avrei venduto anche Buffon e Del Piero in tempo utile, appena risaliti in A per fare cassa e riattrezzarmi con i giovani. Abbiamo perso tempo con Ferrara e Ranieri e avremmo fatto meglio a tenerci il "francese" per un altro anno. Adesso diciamo si respira un'aria più pulita, anche i nuovi agnelli dovevano turarsi il naso ogni volta che si recavano allo stadio, e ci hanno mrsso riparo.

    RispondiElimina
  15. Ciao Enio e buona serata. Come ho recentemente commentato in un altro blog, ha impressionato anche me ciò che è accaduto a Cortina. No, non gli omini in divisa che giravano per negozi ma il risultato di quella che, a tutti gli effetti, è stata una semplice passeggiata! Se i controlli in qualche decina di negozi, su centinaia che sono a Cortina, ha scatenato quel boom economico di cui hanno raccontato gli "scontrini" con incassi del 300-400% in più dell'anno passato, con conseguenti tasse che, si spera, verranno pagate, io dico che gli omini in divisa vanno fatti girare a "pattuglioni" di 100 in ogni città, quartiere, borgo, centro storico, via o piazza di questo disonesto Paese! Tra un anno ci dimezzano il carico fiscale, annullano le manovre 3monti+monti per la bella cifra di 80mila miliardi, posso andare in pensione a 60 anni e... tutti vissero felici e contenti!

    Tranne i ricchi. Quelli, c'è sempre qualcuno che li difende, poveretti! Tipo l'ex sottosegretaria fascista che mangia a sbafo, grazie a noi babbei che paghiamo le tasse fino all'ultimo centesimo perché prelevate "alla fonte"!

    Ho solamente un dubbio: che sia fumo negli occhi per farci digerire meglio la batosta alle nostre tasche?

    RispondiElimina
  16. @Carlo

    io penso che abbiano voluto spettacolarizzare la cosa per far vedere che se vogliono, loro possono colpire dovunque e che sarebbe meglio per tutti mettersi in regola col fisco come fanno nei paesi più evoluti. Noi essendo all'ultimo posto in questo senso nei paesi europei abbiamo bisogno di una bella sterzata.

    RispondiElimina
  17. Non saranno loro a cui svuoteranno le tasche... quelli con le tasche vuote resteranno altri enio. Buon anno nuovo, ad esser ottimisti...

    RispondiElimina
  18. Ascoltavo Radio Radicale l'altra sera e si parlava dei sindacati.

    Pare che i sindacalisti del comparto statale siano andati in pensione fino al 2010 con cifre astronomiche approfittando della normativa vigente. La quale permetteva al sindacato di fare figurare l'ultimo mese di stipendio altissimo, tipo 10mila netti, in modo che poi la pensione venisse calcolata col metodo "retributivo", cioè appunto non sulla base dei contributi versati ma sull'ammontare dell'ultimi stipendio.

    Epperò tutto tace, nessuno pubblica liste di proscrizione dei sindacalisti con pensioni da banchiere.

    Come cantava Gaber, qualcuno era comunista perché la borghesia e la lotta di classe, vero...

    RispondiElimina