27 gennaio 2014

Chieti - Amato popolo italiano...


Amato popolo italiano è il Vostro Silvio Napoleone che Vi manda questo messaggio. A causa di un legittimo impedimento - l´onomastico della cugina della venticinquesima morosa di mio figlio - non ho potuto partecipare alla sanguinosa battaglia presso la cittadina russa di Smeimisir che si è rivelata una vera e propria Waterloo. Il mio fidato gran maresciallo Previten, esaurite le munizioni consistenti in 67 miliardi depositati su conti cifrati esteri, è stato sconfitto dalla coalizione comunista guidata dal duca di Prodington e io sono stato segregato con la mia piccola corte in una sperduta isoletta dell´oceano. La lotta d´altronde era impari; le mie truppe dotate di 66 televisioni e 99 giornali contro un paio di quotidiani così ostili e prevenuti che - quando un ammiratore della mia folta capigliatura mi ha chiamato "ciuffone" - dei miserabili pennivendoli hanno scritto nei loro articoli "buffone". Sull´ala sinistra inoltre la mia cavalleria ha dovuto sostenere l´assalto della Magistratura bolscevica pronta ad incolparmi per quello che, nelle mie intenzioni, era un semplice e innocente scambio di favori con alcuni giudici: tu mi aggiusti la sentenza e io ti aggiusto il conto in Svizzera. Ora sono qui sorvegliato da carcerieri prussiani nella loro stretta divisa di ordinanza bianca a mezze maniche con una strana scritta sul berrettino "Ospedale psichiatrico S. Elena". Mi solleva il fatto che sono contornato dai miei più fedeli amici come Vespen (che mi è sempre a fianco con un tabellone e mi incita, non so perché, a disegnare con un pennarello ponti, tangenziali e gallerie) e Schifen a cui purtroppo, da quando è caduto il riporto, sono venute meno le non già brillanti facoltà intellettive. Passo ore e ore in lunghi conversari con gli altri prigionieri politici e tra questi il mio preferito è Alessando il Grande.Nottetempo ci troviamo e, con la scusa di giocare a Risiko, ci spartiamo il globo terraqueo; io lo frego sempre lasciandogli i paesi del Medio Oriente pieni di pozzi di materiale nero appicicaticcio e maleodorante e mi tengo ben strette le miniere di carbone della Ruhr e del Galles perché scommetto che questo sarà il principale materiale di riscaldamento per i prossimi millenni. Alcuni prigionieri sono invece molto maleducati e si mettono a ridere in modo volgare quando mi vedono in perfetta tenuta da guerra con in capo il mio elegante elmetto traforato a due manici neppure fosse uno scolapasta.Concludo questo mio messaggio con un esortazione; state attenti cittadini francesi perché il pericolo rosso è dappertutto.Aiuto! I comunisti mi hanno sorpreso a complottare con Nerone e mi vogliono far fare una doccia gelata.

nonnoenio

9 commenti:

  1. Bellissima!Speriamo si avveri....

    RispondiElimina
  2. e si, al momento, il Cavaliere decaduto da senatore, risulta iscritto nel registro degli indagati, insieme con i suoi avvocati Niccolò Ghedini e Piero Longo, e altri 42 fra politici, giornalisti, poliziotti e ragazze definite prostitute dal Tribunale di Milano. Due diverse sezioni: la quarta e la quinta penale hanno rispettivamente condannato (il 24 giugno e il 19 luglio 2013) Silvio Berlusconi per concussione e prostituzione minorile... così se tutto dovesse andare storto rischierebbe di prendersi una trentina di anni...

    RispondiElimina
  3. Quoto l'isola bellissima e piena di sollazzi dove potrebbe ritirarsi a vita privata...

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. che je tocca da fa pe' campà,
    ma almeno lui ce mette sempre la sua de' faccia pe' circonvenzionà il nostro amato bobbolo

    RispondiElimina
  5. Il berlufolle sarebbe ora che si togliesse dalle cosiddette perché ce le ha rotte a tutti e purtroppo continua ancora a rompercele.

    RispondiElimina
  6. Basterà che Berlusconi si ritiri a vita privata per far sparire anche il berlusconismo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dubito che questo tuo desiderio possa essere esaudito purtroppo!

      Elimina
  7. sto aspettando che lo prendano in carico i servizi sociali... ma penso che solo Dio saprà e potrà porgli un limite!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. difficile prendere ai servizi sociali un uomo che gira con una scorta !

      Elimina