20 luglio 2012

Boso, leghista DOC al "capo" Bossi



Per rendersi conto di cosa era la Lega Nord bisogna rifarsi ai personaggi che via via vi hanno militato e sopratutto stare a sentire per un paio di minuti cosa va dicendo in questi giorni Boso, quello che quando qualcuno, all'interno del partito, accennava di votare contro qualche mozione del capo, minacciava i "poveretti" di prenderli a calci nel culo... "Umberto dice che vuol star lontano da Roma e fare la guerra sulle Alpi? Condivido in pieno! Venga su da me che lo aspetto, l'ho invitato in settimana, così si allontana dai veleni e dai falsi amici che lo aizzano dicendogli che lui è ancora il capo": lo ha detto all'Ansa il leader degli indipendentisti leghisti, il trentino Erminio Boso. "Leggo in queste ore delle cose stravaganti - spiega Boso, che in questo periodo estivo vive in una baita in montagna - Certamente anche io a Umberto gli dico "ciao capo". Ma perchè gli voglio bene e perché tutti nella Lega gli vogliono bene. Diverso è chi lo aizza a dire che lui è ancora il capo. Perché adesso il capo è Maroni, lo ha deciso democraticamente un Congresso ed è stato lo stesso Umberto a indicare Bobo". "Se Umberto, come spero, vien su da me - conclude Boso - ci facciamo delle belle girate nei boschi. Spegne il telefonino per qualche giorno, sta lontano da pressioni e da uomini e donne che gli danno la cicuta. E così ritira fuori quella carica di inventiva che tanto serve in questo momento e mette un valore effettivo, di idee e di creatività, nel suo ruolo di presidente. Stando lontano dai battibecchi buoni solo a riempire pagine di giornali nel vuoto estivo. Il suo passato è troppo grande per perdersi in certe sciocchezze"

nonnoenio

43 commenti:

  1. poveretti... Al peggio non c'è mai fine... e una risata vi seppellira`... Beppe Grillo

    RispondiElimina
  2. ecco potrebbero vedersi tutti nelle baite e magari rimanerci li, magari heidi e peter fanno anche la tessera

    RispondiElimina
  3. Mi viene da ridere... è ridotta male la Lega se Boso spera che "ritira fuori quella carica di inventiva che tanto serve in questo momento..." - riferendosi a Bossi. Gli prepari qualche bottiglione di Teroldego e spezzatino d'orso con la polenta valsugana... è l'unica cosa che ancora possono tirar fuori.

    RispondiElimina
  4. fate delle gite nei boschi e andate a funghi e la sera andate a letto presto come i vecchietti della vostra razza... state lontani dalla politica e combattete con le pistole ad acqua lassu sui monti.

    RispondiElimina
  5. Costoro della lega continuano a dire cavolate.
    Ricordo quando il bossi disse che il berlufolle era un mafioso ecc. E quell'altro, borghezio?
    Ma porca miseria dove li pescano?

    RispondiElimina
  6. Ecco, visto che il resto va tutto bene, tiriamo fuori un po' di gossip sulla Lega. Tristezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... non è gossip, carissimo lei! E' realtà! La realtà marcia di un Paese marcio nei vertici prima di tutto! Mica vorrai tutti "messicanizzarci" a noi lavoratori ed i tuoi beniamini continuano a spassarsela come se nulla fosse!!?? Se facciamo il botto, saranno i primi a rimediare calci in culo dal popolo incazzato! E' una promessa! Perché di continare ad ascoltare "soloni" che vogliono farci credere che il problema sta sempre da un'altra parte e, guarda caso, sempre per colpa nostra.... ne abbiamo le palle piene!

      Stammi bene, cumpà!!

      Elimina
    2. ... dimmi, amico che affermi spesso che i "costi" della politica non sono un problema... leggi qua: "Il governatore della Lombardia Formigoni incassa 15.300 euro al mese. Il Presidente della Francia 14.900. Cameron non arriva a 15 mila."

      Perché questi tizi non vuoi "messicanizzarli" come auspichi per noi lavoratori? Dimmi perché!!!! Fammi felice, dai!!!!

      Elimina
  7. Ciao Enio e buona serata! Questa, è gente che dovrebbe vergognarsi pure di respirare! Sti vecchi rincoglioniti che hanno portato il Paese allo sfascio totale, ancora hanno velleità di parlare! Al posto loro, mi godrei la pensione pagata dallo Stato... invece, di riempire i giornali con la loro aria fritta!

    Ciao e buon fine settimana!!

    RispondiElimina
  8. @Carlo

    anch'io sono sbigottito! C'è ancora gente che crede che con la Lega ci possa essere un futuro, non basta il disastro che hanno fatto, non bastano i giri allegri di soldi, non bastano le leggi vergogna approvate con l'amico Bunga Bunga, mi sembra che a molti piace mettere il culo davanti alle pedate!mah per me questo è un pazzo o ha preso un colpo di sole su in baita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonno Enio, secondo me sei sbigottito perché della Lega non hai capito niente.

      Io però ti inviterei a rivolgere lo sbigottimento alla onda alta 50 metri di cacca che ci sta per piovere addosso, piuttosto che sbigottirti guardando la baita del Boso.

      Ribadisco che l'onda di cacca è partita che alta 10 centimetri negli anni '70, non è una roba di oggi. E siccome mi sembri una personcina ragionevole, mi chiedo se sei rimasto sbigottito per 40 anni o se lo sbigottimento è cosa recente, perché in precedenza l'onda di cacca che veniva in questa direzione ti sembrava una parte del paesaggio.

      Elimina
    2. Poi oh, ognuno è libero di apparentarsi con chi gli pare. Se a te va bene apparentarti con quelli che sull'onda di cacca di 50 metri ci fanno il surf, perché ha dato un senso alla loro (inutile) vita in questi 40 anni, fatti tuoi.

      Una bella soddisfazione essere "parente" dei surfisti, vuoi mettere rispetto a quel fenomeno da baraccone del Boso e la sua baita?

      I posteri scriveranno dei libri su questo, se gli rimarranno memorie dopo che sarà passata l'onda.

      Elimina
    3. Nonno Enio, potresti trovare rilevante il mio ultimo post, ti invito a leggerlo.

      Elimina
  9. @Lorenzo

    concordo con la cacca, come dici tu, che ci sommergerà prima o pèoi è solo questione di tempo; troppi sono stati gli sbagli perpetrati dai governi negli ultimi 50 anni e le "ruberie" perpetrate, ma non vedo NESSUN motivo di difendere un esercito di illusionisti che si spacciavano per puri e duri e si sono ritrovato il capo a rubare a piene mani soldi del partito e riutilizzarli per scopi personali. Ti ricordo che Bossi non ha mai lavorato in vita sua, da piccolo si manteneva con i furterelli nelle tasche della madre e della sorella, da grande si è buttato in politica (grazie a Miglio che poi si è affrettato a far fuori dal partito, quando questi si era accorto di che serpe si era tenuta in seno)e lo abbiamo mantenuto noi a 13000 euro al mese. Personaggio di una incoerenza pazzesca, prima affermava che Berlusconi andava incarcerato per apologia del partito fascista (da cui gli derivò l'appellativo di cavaliere nero con la faccia di mussolini tatuata sul petto)e poi governa con lui nalla speranza di fare quel federalismo tanto agognato che avrebbe almeno in parte cancellato tutte le boiate che mano a mano andavano facendo (adunate con gli spadoni con in testa gli scolapaste gridando Roma ladrona e nelle varie raccolte dell'acqua in ampolle che invece di utilizzarla per lavarsi il culo la andavano a gettare nel Pò alla foce)arringando una massa di imbecilli che is ubriacavano al grido di Bossi, Bossi mentre lui a Roma si arricchiva e li derubava. Scoperto, invece di fare un passo indietro, ha pianto! e si è battuto il petto in un mea culpa veloce. Rifiutato come capo del partito (avendolo portato dalle stelle alla stalla della preferenze italiche)a favore di Maroni (ex sassofonista mancato, suo amico carissimo)adesso va cianciando che il "capo" è lui e che i cani (gli oppositori, quelli convinti di essersene finalmente sbarazzato)piccoli che abbaiano non gli fanno paura. Per questo suo essere "democratico" con la mazza da baseball (tipo Al Capone) a me, se mi permetti, non è simpatico, anzi non lo mai stato neanche quando era sulla cresta dell'onda populista. Di questi "signori" l'Italia oggi non ha bisogno sopratutto in questo tremendo anno di crisi dove se si vuole uscirne fuori si deve reamare tutti nella stessa stessa deirezione e con buona lena. Le chiacchiere come quelle di Boso (un personaggio che ha avuto alterne vicende all'interno del partito, ritiratosi a riflettere a casa di mamma fino a 1qualche anno fa e poi in baita magari col binocolo a cercare di incontrare l'orso sulle montagne del Trentino... naturalmente pagato con soldi degli italiani... )ci fanno solamente SORRIDERE.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....da applauso!! Con una sola correzione per il nostro comune "amico". Quando tu, Enio, ricordi che "...si sono ritrovato il capo a rubare a piene mani soldi del partito e riutilizzarli per scopi personali....", ricorda al nostro "amico" che stiamo parlando di SOLDI NOSTRI, quelli che ci tolgono dalle nostre tasche, prelevandoli direttamente dalla busta paga! Soldi che, poi, tornano a loro sotto forma di rimborsi elettorali, quelli a cui loro, nonostante sembra si stia tutti per essere sommersi da "...un'onda di merda alta 70 metri...", NON RINUNCIANO!!

      E se NON RINUNCIANO ai loro soldi allora le cose sono solo due: o ci stanno prendendo per il culo co' sta storia dello spread e del botto imminente oppure noi siamo degli emeriti coglioni che lasciamo fare nonostante sia in gioco il nostro futuro! Propendo, personalmente, per la seconda ipotesi!

      Questo, sono sicuro che non farà riflettere quelli che, come il nostro "amico", dicono che i costi della politica non sono un problema ma che i veri problemi siamo noi che non vogliamo essere "messicanizzati" e quei parassiti dei pensionati che vivono a sbafo dello Stato!

      Tuttavia, E' MEGLIO ricordarlo!!!

      Ciao Enio e buona serata.

      Elimina
    2. Ci sono due motivi per difendere gli "illusionisti":

      1. che siano "illusionisti" è una tua opinione ma niente giustifica la campagna mediatica costruita sul nulla e che aveva come unico fine mettere alla berlina Bossi e famiglia. Alla fine di questa ridicola messa in scena c'è gente che è convinta del fatto che il "Trota" si possa equiparare alla Camorra.

      2. La Lega è l'unico movimento che ha proposto qualcosa di nuovo nei sopracitati 40 anni. Se aveva senso o meno è questione di opinioni. E guarda un po', le prediche di oggi vengono da gente che fino a ieri ha organizzato movimenti terroristici, che ha preso soldi da paesi stranieri, sia alleati che nemici dell'Italia, che aveva come obbiettivo il rovesciamento dello Stato.

      Lasciamo perdere i discorsi sulla "democrazia" che tutti ne parlano ma nessuno sa cos'è.

      Elimina
    3. E senza andare a tirare fuori le stragi e i terrorismi degli anni '70, ti richiamo a questa notiziola pubblicata e subito nascosta sotto il tappeto:
      Trattativa Stato-mafia, Procura chiede
      12 rinvii a giudizio

      Faccio notare che nella stessa indagine ci sono anche le intercettazioni di Napolitano che parla con Mancino, le quali intercettazioni a differenza di tutte le altre, non sono state pubblicate, chissà perché.

      Certo, il Trota che si fa pagare la benzina è una cosa molto più rilevante.

      Questa è l'Italia.

      Elimina
    4. Sappiamo bene che i soliti "comunisti" tramarono contro la perfetta democrazia di questo Paese... ma non comprendo lo sbobbone di notizie che hai voluto propinare ed a quale fine, se non quello di "mischiare" discorsi e confondere idee.

      Vediamo un po: non mi risulta che Bernardo Provenzano, Totò Riina, Leoluca Bagarella, Antonino Cinà e Giovanni Brusca siano dei noti "comunisti" che hanno tramato contro l'Italia. Lo stesso dicasi per gente tipo il deputato Calogero Mannino, il senatore Marcello Dell’Utri e gli ex ufficiali dei carabinieri Antonio Subranni, Mario Mori e Giuseppe De Donno. Forse sarà Massimo Ciancimino il "noto" comunista degli anni 70???? In quanto a Napolitano... si, lui è stato un comunista! Poveri noi di "sinistra"... guarda tu che roba ci rappresenta!! Uno che di "comunista" non ha più neanche l'odore.

      Ma forse, tu mischi le carte per difendere Bossi & family? Per ora, sono indagati... poi vedremo se sono innocenti o se la sfangheranno con la solita "prescrizione" di berlusconiana ideazione. Sono indagati e sappiamo tutti il perché... altro che "campagna mediatica costruita sul nulla". Certo, sappiamo bene che per te il "male" di questo Paese sono i lavoratori dipendenti ed i pensionati. Il resto, tutta brava gente! Fa nulla se a differenza di chi campa di "pizzo", c'è tra i tuoi idoli chi è campato di "soldi pubblici". Una specie di pizzo che paghiamo, nonostante un referendum avesse deciso il contrario!

      Mi aspetto che tu chieda pure la "beatificazione" di Formigoni, un altro che mica campava di pizzo!!! No, la gente onesta come voi li chiama "favori"! Fa nulla se, poi, somigliano tanto ad un pizzo!!!!

      Stammi bene cumpà... sempre spassose le tue riflessioni!!

      Elimina
    5. ... a proposito, cumpà, dimenticavo: già una volta ti spiegai che se facciamo la triste conta delle "stragi" degli anni 70, esce fuori che in maggioranza furono quelle dei tuoi amici di "destra" e non dei "comunisti", ammesso e non concesso che abbia mai sponsorizzato o fiancheggiato stragisti di ogni colore. Furono anche le più atroci ed effettuate all'ombra di oscure figure tra cui i servizi segreti deviati!

      Ma te, devi essere duro di comprendonio perché ogni tanto propini sta barzelletta! Studia un po di storia e poi ne riparliamo cumpà!

      Elimina
  10. Patetici, Dio li fa e poi li accoppia...chissà che non incontrino l'orso in giro per i boschi e trasformi loro in bistecche!!

    RispondiElimina
  11. temo che oramai soffra di sdoppiamento di personalità, oggi ha detto che il leader è Maroni (in quel di Brugherio)ma che il capo è lui!!!!!! E' sempre più frequente il fatto che Bossi si lasci trascinare dai momenti. Se si trova con un microfono in mano, circondato dai suoi fans,ormai sempre più pochi e isolati, Bossi comincia a straparlare. Prima parlava di migliaia di fucili, oggi parla di cagnolini che gli abbaiano contro; poi, quando si trova un po' più tranquillo, ritorna a ragionare da personcina sensata e pensa:"meglio che me ne stia buono altrimenti mi tocca andare a lavorare e io non sò fare proprio niente...". Questa cosa non gli fa di certo bene e non fa bene neppure al popolo leghista che tenta disperatamente di rifarsi una verginità persa quel di in Padania!

    RispondiElimina
  12. Dalle mie parti di Boso ce ne sono in quantità (è un cognome comune) e non brillano per intelligenza.

    Un abbraccio e buona domenica!

    RispondiElimina
  13. sei pronto anche per Grillo???

    RispondiElimina
  14. Bossi era così contento di stare lontano da Roma che un paio di giorni fa prendeva un gelato seduto a un tavolino di p.zza Navona con il cerchio magico e il cantante di "cooli nudi" ...

    RispondiElimina
  15. certo che sciocchezze, che inezie, che piccolezze, sbraitare per venti anni roma ladrona e poi scoprire che a roma ci stanno tanto bene perchè alla fine son ladroni anche loro.... sarà pure qualunquista ma le cose così stanno.... e poi basta co sta storia della secessione... oggi riescono a sembrare ancor più ridicoli di quando hanno cominciato!!!

    RispondiElimina
  16. @Lorenzo
    La Lega ha fatto e detto qualcosa di diverso negli ultimi 40 anni..

    ma in conclusione il "capo" cosa ha fatto di diverso dagli attuali governanti se non rubacchiare a destra e a manca dopo essersi sgolato a urlare: Roma ladrona..???? Sono contento che almeno tù hai capito qualcosa della lega e dei leghisti.!! Sei forse l'unico. A proposito, quest'anno faranno ancora il giro della Padania con i soldi del partito??? . Comunque puoi sempre fare domanda per fornire a Boso e al "capo"Bossi le PISTOLE AD ACQUA per il loro immaginario, come la Padania, combattimento.

    RispondiElimina
  17. Quello che fa la Lega coi soldi dei rimborsi elettorali riguarda la Lega, fintanto che non si tratta di usi illeciti. Se la Lega decide che è un buon veicolo di propaganda organizzare una corsa in monopattino, lo fa e basta. Cosi come Prodi andava in giro con la corriera piena di cervelli superiori.

    Secondo me questo post dimostra che li Italiani CI SONO e contemporaneamente CI FANNO.
    Infatti, lo ripeto, ammesso e non concesso che il Trota o chi per lui abbiano fatto un uso personale dei rimborsi elettorali, ammesso e non concesso che si tratti di un reato, ammesso e non concetto che si arrivi un giorno a un processo e una condanna, l'Italia è governata da gente che tratta con la mafia e che in passato cospirava coi servizi segreti stranieri e anche con vari movimenti terroristici internazionali.

    Non ho voglia di fare la cronistoria della Repubblica. Se non ne sapete niente ci siete, se lo sapete ci fate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ammesso e non concesso che il Trota o chi per lui... Spassoso! Veramente spassoso!!

      ...ammesso e non concesso che si arrivi un giorno a un processo... Qua ti dò ragione! NON CONCESSO!! Questi signori, difficilmente vengono processati e ancor più difficilmente vengono mandati al gabbio! Quindi, hai ragione.

      ...l'Italia è governata da gente che tratta con la mafia... tutti ex democristiani riciclati nel centrodestra berlusconiano, più un rincoglionito di ex comunista che sarebbe da cancellare!

      ... e che in passato cospirava coi servizi segreti stranieri... e pure italiani, ti ricordo, servizi segreti deviati si definivano. Soprattutto quelli di destra, soprattutto stragisti, sicuramente fascisti, gli antenati dell'attuale destra di governo!


      ...e anche con vari movimenti terroristici internazionali.... spassoso! Sicuramente!

      Elimina
  18. Riguardo la "novità" della Lega, si tratta semplicemente del problema che stiamo affrontando adesso, cioè che 1/3 dell'Italia mantiene i restanti 2/3.

    Prima della Lega tutti dicevano che era una questione di "diritti" e di "solidarietà", quindi una cosa sacrosanta.

    Adesso lo dicono "quasi" tutti. In quel quasi c'è il senso della Lega. Che non basti, siamo d'accordo. Che non sia niente invece no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è sempre un nord più a nord del tuo!! Oggi, c'è 1/3 dell'Europa che dice di mantenere i restanti 2/3... ed in quei 2/3 ci stai pure tu!! Parassita!

      Che "quasi tutti" rinneghino concetti come "diritti" e "solidarietà" non significa mica che questa sia una "verità oggettiva". Significa solamente che la società sta cambiando... e non necessariamente in senso positivo! Anche chi andava marciando al suon delle fanfare, aitante e tosto con il sorriso sulle labbra ed il moschetto in spalla, per costruire l'impero di mussolini.... poi se la prese nel culo!!

      Se piace, fate pure!!!

      Elimina
  19. Ti ricordo che la Lega è corresponsabile del disastro dell'economia, specialmente al
    Nord. La Lega ha fatto poco o nulla per proteggere le industrie e la capacità produttiva dell'Italia e del Nord.

    Troppo presa ad occupare cadreghini (seggiole, nel senso figurato di posto di potere) ha dimostrato la sua totale incapacità di concludere alcunchè sia in campo politico che economico.

    Non bisognava inventare nulla di trascendentale, bastava copiare quello che fanno in Svizzera, ovvero quando un'industria, anche medio o piccola è in difficoltà, l'agenzia delle entrate competente per territorio si preoccupa non solo di tartassare i produttori di reddito ma concede dilazioni e consulenze di sua iniziativa per ripristinare la redditività perduta.

    Dove hanno messo le mani hanno fatto esattamente come tutti gli altri: corresponsabili alla grande del fallimento Alitalia, hanno infarcito le aziende di proprietà dello stato di mezzecalzette prive di scrupoli quanto di competenze.

    Ora possono contare solo sulla cronica smemoratezza degli elettori, ma forse la crisi è troppo grave per far sì che la gente abbia già dimenticato.


    Bossi in quanto fulgido esempio di serietà, onestà, spirito d'abnegazione dovrebbe farmi il piacere di starsene zitto perchè sarebbe dovuto andare in galera. A parte tutte le cose (reati) commessi da lui, suo figlio e loa cricca ...c'è anche la questione (passata sotto silenzio dai media...chissà perchè?) dell'appartamento di Milano lasciato in eredità da una ricca vecchina al partito Lega Nord e poi rivenduto dal senatur x acquistare una cascina in mezzo ai prati verdi della Padania ...ovviamente subito intestata alla moglie del senatur stesso. Bene questo pure non è un reato o no? già..xchè se il partito è personale, tutto quello che raggranellava è pure suo. Con la Lega siamo tornati ai tempi degli imperatori romani ahahah tanto che dice Roma ladrona...ma fammi il piacere: LADRO sarai tu caro Bossi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il "disastro dell'economia".
      Boh, io direi che prima di parlare di una cosa bisogna avere, non dico la piena comprensione ma almeno una vaga idea di cosa si parla.
      Ci sono due cose da dire:
      1. l'economia in Italia va esattamente nello stesso modo in cui va in tutta Europa, quindi delle due l'una, o la Lega è corresponsabile delle sfighe dell'universo oppure hai scritto la solita sciocchezza fondata sui luoghi comuni che ripetono le vecchiette al mercato.
      2. con tutto questo, Lombardia, Piemonte ed Emilia mantengono in sostanza tutte le altre regioni d'Italia tramite il loro "avanzo", cioè con la differenza tra quello che versano allo Stato sotto forma di tasse e quello che lo Stato gli ritorna. Se dipendesse dalla Lega, questo avanzo sarebbe zero, per cui in Lombardia avremmo la strade lastricate d'oro, altro che "crisi". La "crisi" ce l'avrebbero certi frequentatori di questo blog che vivono di elemosina statale.

      Riguardo la "galera", patetico.

      Elimina
    2. Cumpà ma con che fai colazione al mattino? Con il vino? E da quando la nostra economia va esattamente... che so, come quella tedesca, tanto per citarne una? Oppure, ti riferisci a quella olandese? No, ho capito! Tu vuoi dire che siccome tutti gli altri sono nella merda, lo siamo anche noi e non è colpa della Lega. Dici? Ma allora che ha governato a fare insieme al nanopriapo per quasi 20 anni se non sono stati capaci neanche di contrastare "un minimo", non dico tanto, la crisi che stava per colpirci?

      E poi, cumpà, facci il piacere dai! La Lega, come tutti, ripeto tutti, i partiti che siedono in parlamento, anche in questo momento che, come dici tu, siamo per essere sommersi da una gigantesca onda di merda... a che sta pensando? A come contrastare l'onda speculativa? A come rilanciare l'economia del Paese? A come riformare il sistema euro? A come risolvere il problema dei disoccupati? Dei giovani senza più futuro? Dei meno giovani a cui il futuro l'hanno fottuto?

      Dai, cumpà... stanno pensando a come salvare le poltrone su cui hanno incollato i loro culi da una vita!!

      Io, avrò pure la crisi perché, in effetti, vivo di elemosina statale. Ma non nel senso che intendi tu ma perché, oramai, il nostro mensile somiglia sempre più a 4 soldi. Tu, invece, se non cambi modo di far colazione... altro che crisi!! Ci ammazzi per le risate che provochi!!!!

      Elimina
  20. Gli è andata troppo bene a costui perchè non lo hanno cacciato dal partito che ha abbondandemente tradito con i suoi comportamenti. Io poi quando sento un relitto come questo, che ha affossato il paese insieme al suo degno compare Berlusconi, salire in cattedra e proporci la sua lezione bifolca di politica spicciola, capisco il vulnus della democrazia. In questo paese parlano tutti, specialmente quelli che dovrebbero essere rinchiusi in manicomio o all'ospizio. Invece Bossi continua a farneticare in pubblico come se nel suo partito non fosse successo niente. Ve lo immagginate sto tizio a rappresentare l'Italia nel mondo in questo momento di crisi.... Un dito medio alzato qui, qualche ingiuria e bestemmia lá, ed il tutto condito dalla sua "illimitata saggezza popolare" sulla posizione e le eccellenze della padania nel mondo. Lui che si é inginocchiato davanti all'odiato Berluska, facendo credere al suo elettorato che lavorava per la padania, le riforme e il federalismo.....
    Lui è i suoi soci di partito sono rimasti ben incollati alle poltrone approfittando di tutti i privilegi della casta: stpendi e benefici riservati ai politici e al grido di Roma ladrona hanno "magnato a 4 ganasse".....Se alle votazioni del 2013 restano ancora in pista sarà un miracolo. Tutti a casa devono andare, come dice Grillo e Renzi e restarci per sempre, dopo aver restituito il mal tolto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giudice, giuria e boia tutto in un solo pacchetto. Per fortuna Enio, te e gli altri grillo-renziani, che comunque i due hanno in comune solo il fatto che raccolgono ex-counisti con le idee confuse e un "guru" della comunicazione alle spalle, non contate una fava. Altrimenti l'Italia sarebbe come la Germania del '39.

      Elimina
    2. ...aspetta a cantar vittoria cumpà!!

      Alle politiche dobbiamo ancora arrivarci e, ad oggi, se c'è qualcuno che s'è sputtanato è quel tipo ritratto in foto e tutta la gentaglia che siede in parlamento!

      In quanto ai "giudici, giuria e boia"... tu che vai per blog a vantarti di conoscere la storia, dovresti sapere che dai oggi e dai domani, se il popolo lo fai incazzare diventa anche peggio!

      E questi, stanno veramente cominciando ad esasperare.... a parte gli italioti, si capisce!

      Elimina
  21. il gran capo leghista ancora abbaia? ha paura di cadere nell'oblio??? se non avesse dato troppo retta alla sua badante, forse adesso verrebbe ricordato come un grande condottiero, senza soldati ma pur sempre un grande condottiero!! il suo sbaglio è di non aver fiutato quando il vento cambiava direzione e si quando si ha
    il potere insieme ai gioielli di famiglia, parenti e tutte le persone voraci che costituivano il loro cerchio non si puo' non sapere; non si puo' non vedere; non si puo' non sentire le lamentele e i bisbigli del popolo sull'operato dei pesci, dei tesorieri, degli sperperi di denaro (anche se denaro loro, come ha precisato il condottiero) che venivano
    squagliati al sole in modo spudoratamente vergognoso, sono tutte cose che non hanno giocato a favore del condottiero, che ha fatto sua la battaglia di Roma Ladrona!!!!!! ma quale Roma ladrona!!!! quando si è sul ponte di comando si fa a gara a chi può arraffare di piu'. Ora che cosa cerca ancora... un po' di visibilita? Forse perché ha sentito di nuovo i vagiti del barzellettiere immortale???? Si metta l'anima in pace, condottiero, gli italiani non sono stupidi sino a tal punto di tagliarsi i coglioni da soli, quello che avete combinato rimarra' nella memoria per decenni. Quindi condottiero rimani nella cuccia
    che ti sei guadagnata e abbaia alla luna di notte. Almeno non procurerai altri danni!!!!!
    agli italiani, s'intende. La Padania poi ? Una invenzione di Bossi per accaparrarsi poltrone, diamanti etc. che pena che mi fanno questi due vecchietti nella foto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il capo leghista abbaia solo nei post del blog di Enio.

      E dipende dal fatto che apparentemente Enio pensa che sia una cosa importante.

      Elimina
    2. ... in effetti, non abbaia Enio!! Sbiascica. E, nello stato in cui è, farebbe meglio a godersi la pensione nella casetta in quel di padania, coltivando rose e l'orticello (ammesso che ne sia capace) invece di sbiascicare frasi incomprensibili intervallate da scoregge, rutti e diti medi tesi!

      Elimina
  22. Ciao Enio. Anche questa settimana hai dato la stura ad una quantità incredibile di riflessioni! Ottimo! Io, se non mi confronto non mi diverto e da te, lo dico veramente, mi diverto proprio perché il confronto è vivo e interessante! Dico questo... ma che non venga a qualcuno di montarsi la testa!! Ci sono anche commenti che fanno ridere... ma anche questo serve, non credi? Farci due risate, fa buon sangue! Però, fare colazione con il vino non fa tanto bene!!

    Comunque ci siamo e, quindi, ti auguro un sereno fine settimana.

    RispondiElimina
  23. @Lorenzo

    uno che dice in un recente comizio : «Il premier Monti va in Europa e si inginocchia perché avrà una carica. Anche Prodi l'ha avuta»: lo ha detto Umberto Bossi durante un comizio a Soncino (Cremona). «Monti è già diventato- ha aggiunto Bossi - senatore a vita. Per quale merito? Nessuno. Berlusconi ha sbagliato, non doveva mollare ma ha avuto paura per le sue aziende. Una cosa è certa: con Berlusconi non sarebbero state toccate le pensioni e non sarebbe tornata la tassa sulla casa». dimmi tu cosa fa? Se non abbaia allora ulula... è l'unica cosa che gli rimane da fare fino alle prossime elezioni, quando di questi personaggi avremo solo un lontano ricordo.

    RispondiElimina
  24. @Carlo
    contraccambio per il sereno fine settimana e sono contento che vi confrontiate lealmente senza esclusione di colpi, mi raccomando mai sotto la cintola, tanto non serve...

    RispondiElimina
  25. @Luca

    concordo in buona parte di quanto dici ma ti ricordo che dopo il recente congresso di partito che ha indicato Maroni come leader delle camice verdi lui sbotta dicendo: Il capo sono io??????? Io gli rispondo si, ma della banda della banda bassotti. Questo lo avevamo capito già da tempo, non c'era bisogno che ce lo urlasse lui lui.

    RispondiElimina