17 marzo 2017

Chieti - Voucher, niente referendum



Voucher, il governo si piega alla Cgil, Gentiloni viene battuto dalla Camusso a braccio di ferro Il Consiglio dei ministri ha così varato un decreto di legge ad hoc. La soppressione dei tre articoli, 48,49 e 50, del Jobs Act del 2015, partirà operativamente dal 1 gennaio 2018 per consentire l'esaurimento dei voucher già acquistati. Ogni giorno che passa mi rendo conto che siamo nelle mani di incapaci. Un Governo che decide di togliere i voucher per far piacere alla compagna Camusso ed ai sindacati che sono stati e sono la causa principale della rovina del nostro paese, è un Governo che non capisce niente perché senza voucher sarà la festa del lavoro in nero. I precari resteranno precari ed invece di essere pagati con un voucher e quindi con un pagamento legale, saranno pagati in nero. Complimenti vivissimi ai governanti non votati.Ma se anche il Papa (il che e' tutto dire) ha ammonito i dirigenti di non licenziare per meri interessi economici, cioe' di non licenziare secondo le regole del Job Act!!, riforma rivoluzionaria di Poletti targata RENZI, come peraltro 


anche confermato da una sentenza della Cassazione: “Il licenziamento è legittimo anche se l’azienda lo decide solo per aumentare i profitti"..Il Vaucher e' una ulteriore aberrazione di una riforma FALLITA..e giustamente Gentiloni corre ai ripari bacchettando il suo ministro. La cancellazione dei voucher provocherà delle conseguenze negative, in particolare per le realtà produttive meno strutturate e con più difficoltà a gestire la programmazione di attività stagionali che richiedono flessibilità. Questa decisione danneggerà anche tutti coloro che, in questi anni di crisi economica, hanno ottenuto grazie ai voucher un’utile integrazione al reddito, andando a colpire proprio le fasce più deboli (studenti, pensionati e percettori di prestazioni a sostegno del reddito

@nonnoenio
 

10 commenti:

  1. Fifa blu per il referendum!!!!!!! se usato bene il voucher e' comodissimo !!! senza si istiga al lavoro nero!!!!!!!! neanche un apertura ai commercianti tipo ristoratori che quando all'ultimo minuto ti manca un elemento che ti manda il servizio in "vacca" non puoi piu' chiamare un jolly per le ore piu' critiche!!! cosa hanno pensato per sostituire questi voucher per occasioni cosi??? Perche' questa gigantesca mancanza di buon senso??????? Che potere ha la Camusso sul governo per accontentarla cosi' senza nessuna discussione con le parti interessate???? troppo falso buonismo da parte del governo!!!!! Aspettiamo soluzioni sensate per problemi lavorativi occasionali... per favore non aspettate il 2018..... abbiamo bisogno di risposte subito per poter lavorare in pace dato che tutte le vecchie soluzioni oltre i voucher non esistano piu'!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Caro Enio, son vivo in Italia, ma di questi voucher ne sento sempre parlare e credo proprio che si debbano togliere. Ciao e buon fine settimana caro amico con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non era più semplice mettere un limite?? massimo 1 persona a voucher e 1 a tempo pieno?? eh no...togliamo tutto così risolviamo i problemi! pagliacci.. che poi a dirla tutta nonostante l'abuso, le ore a voucher erano meno dello 0,1% del totale ore lavorate in italia.. come dire tutti a piedi perchè fanno incidenti!

      Elimina
  3. tutto le soluzioni ai vari problemi che affliggono i cittadini sono nel programma del nostro partito degli under 70.000, ma purtrobbo il nostro amato generoso bobbolo è immaginifico e preferisce le chiacchiere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La colpa, a mio parere, è proprio dei datori di lavoro che hanno approfittato alla grande dei voucher. E' uno strumento non adatto all'Italiano medio dal dna latino truffaldino. Troppi quelli che davano 2 voucher per 8 ore e il resto forever. Adesso si ritornerà al solo forever con i relativi rischi. Peccato, era veramente un ottimo strumento per i lavori occasionali con un'aliquota di tassazione al 25%.

      Elimina
  4. Siccome non sono in grado di controllare l'utilizzo dei voucher, li eliminano! Soluzioni all'italiana! Concordo con la paura di perdere un altro referendum!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credono di aver trovato la soluzione a tutto ma non fanno altro che togliere possibilità lavorative ai giovani! Queste solo per dare un contentino alla Camusso ed evitare un pericoloso referendum... siamo proprio italiani.

      Elimina
  5. Esiste una letteratura a proposito del ruolo del Governo e del Sindacato che è completamente falsa, fasulla, controproducente.

    Non si può "creare" il lavoro.

    Ci sono due parti in gioco, chi ha bisogno di braccia per produrre beni o servizi da rivendere a terzi e chi offre le braccia contro un determinato pagamento.

    I rapporti tra chi domanda braccia e chi offre braccia sono regolati dalla legge della domanda e della offerta, ovvero se c'è molta richiesta di braccia chi le offre può dettare le sue condizioni, se c'è poca richiesta rispetto alla offerta, chi richiede le braccia detterà le condizioni.

    La delocalizzazione delle produzioni seguita alla "globalizzazione" e l'importazione di manodopera non qualificata tramite l'immigrazione, ha ovviamente comportato uno spostamento dei pesi per cui c'è più offerta di braccia che richiesta.

    Non c'è nessun modo nel "mondo reale" per ovviare a questo fenomeno, se non riequilibrare domanda e offerta. L'equilibrio si può raggiungere in due modi, col tabù del "protezionismo", ovvero invertendo la globalizzazione, oppure facendo si che la globalizzazione faccia il suo corso fino in fondo e che le condizioni in cui si produce in Italia diventino simili a quelle in cui si produce in Asia.

    E qui casca l'asino. La fantastica contraddizione della "sinistra" che mentre spinge per "no borders", cioè niente frontiere, spinge per portare le condizioni generali del lavoro in Italia ad incontrare le condizioni del lavoro in Asia.

    Altro che "vaucher".

    A margine c'è un altro piccolo problema: il Debito continua ad aumentare nonostante aumenti anche la Pressione Fiscale. Arriveremo a fare il botto, ovvero al punto che lo Stato non avrà più la liquidità per pagare stipendi e pensioni.

    RispondiElimina
  6. cari furbetti, quando una cosa si usa male, si toglie. punto. E l'imprenditore imparerà a gestire il lavoro, invece di reclamare solo. Troppe scappatoie e tropi furbetti.

    RispondiElimina
  7. SI TORNA AL LAVORO NERO, GOVERNO LUNGIMIRANTE ORA SOLO NERO O PARTITE IVA FITTIZIE CHI ASSUME IN ITALIA E' UN MASOCHISTA SOLO DIRITTI NIENTE DOVERI

    RispondiElimina