12 marzo 2014

Chieti- La Carfagna difende il suo datore di lavoro


Ve la ricordate la Carfagna, quella che ha militatato prima in Fi, poi nel Pdl e adesso in Fi, si quella che era più di un'amica, di un certo Bocchino, un altro di quelle mezze figure al servo di un padrone, quello per intenderci, che bazzicava nel gruppo di Fini ? Oggi esordisce dicendoci: "Per il vecchio Partito democratico Silvio Berlusconi è un'ossessione che dovrebbe essere studiata clinicamente. Che tristezza! ". Lo ha detto, naturamente su Twitter, la portavoce del gruppo Forza Italia. La brava e bella Mara Carfagna, ha commentato quanto dichiarato dall'ex segretario del Pd Pierluigi Bersani, quello che avrebbe dovuto smacchiare il giaguaro, che poi perso le elezioni stravinte, è stato messo via da Renzi. E si il "vecchiaccio", messo da parte dal partito, tenta di rientrare in gioco esternando: "Ho detto che capisco le intese e gli accordi, ma non capisco chè Berlusconi debba avere l'ultima parola. Non c'è nessuna ragione". Signori, queste sarebbero le donne che hanno fatto carriera per bravura e acume politico? Se è cosi non vale la pena fare in modo che si raggiunga la parità di genere.

nonnoenio


25 commenti:

  1. Un po'comoda la tua conclusione.
    Partirei dal fatto che:
    A: l'Italia è paese le cui potenzialità bellissime sono state svendute, sprecate, squalificate etc,
    B:l'Italia fino ad oggi è stata governata dagli uomini.Che se fossero stati illuminati, eccellenti,irreprensibili, niente da dire, ma sono quello che sono. Quello che vuol smacchiare il giaguaro, quello che fa il ministro buono per tutte le stagioni, quello che si ricicla, quello che è così cattolico che ha tre mogli etc.
    A casa mia 1 + 1 fa 2.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...vedi Sara ci sono donne intelligenti in politica come nella vita e a loro tanto di cappello, ci sono donne purtroppo che stanno lì, nei posti che contano, Parlamento, Senato e Consigli Comunali, per altri meriti. Pensa che una "tizia" è stata beccata a farsi rimborsare un Vibratore (un fallo a batteria) e a chi gli chiede conto di ciò,la consigliera provinciale Ulli Mair, esordisce col dire che l'acquisto del vibratore non sarebbe avvenuto con soldi pubblici. Siamo allo sfascio totale e noi dobbiamo "sopportare" questi miserabili individui ?

      Elimina
    2. Ma saranno fatti suoi!
      se sono soldi pubblici è un altro conto, ma vale per tutti.
      A te Ennio pare che gli uomini abbiano amministrato bene l'Italia fino ad oggi? A me non pare proprio. Quando si determina un gruppo di potere, è ovvio che quello fa i fatti suoi e accoglie solo i cooptati.

      Elimina
  2. DOVREBBER FARSI CURARE chi lo ADULA ANCORA OGGI

    RispondiElimina
  3. A me questa ragazza piace, ha signorilità, raffinatezza, tratti gentili

    RispondiElimina
  4. Non dico questo per difendere la Carfagna, però penso che se c'è un pizzico d'intelligenza in una persona, facendo l'analisi di tutto ciò che è avvenuto, cambiare idea sia d'obbligo.
    Quindi forse ha fatto bene.
    Inoltre cosa sappiamo noi dei reali rapporti esistenti tra i vari politici? Potrebbe esserci di più di ciò che vediamo.

    Comunque discutere di politica non è da me, ma i tuoi post mi scuotono, sorprendendo anche me. Sei in gamba continua così, ciao Enio.

    RispondiElimina
  5. La parità di genere è uno stereotipo della "sinistra" che rientra nel contesto più generale della ricerca spasmodica della "uguaglianza". Uguaglianza di qualsiasi cosa, sempre, comunque, ad ogni costo. Ovviamente ipocrita perché poi c'è sempre un compagno "più uguale".

    Detto questo, a chi importa cosa scrive su twittter la signora Carfagna? Io ho mangiato la pasta a cena, interessa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio lo stereotipo della "destra": i servi sotto... e io comando! Però sono d'accordo su una cosa: troppa attenzione su pensieri che dimostrano un'abissale vuoto culturale! Nonostante la Carfagna, io ho sempre il problema di come pagare le bollette! A chi fotte qualcosa?

      Elimina
    2. Bisognerebbe però avere un minimo di pudore a mostrare le proprie menomazioni. Come se la "sinistra" avesse liberato i servi dalla tirannia, invece di averli affamati e rinchiusi tra muri e filo spinato. Abbiamo dato un bel colpo di spugna al 1989, eh... Non è mai successo, adesso riscriviamo la storia come con la fandonia che l'Italia repubblicana nasce dalla Resistenza.

      Elimina
    3. Ti piace vincere facile, vero? La prendi alla lontana, Praga, ex Unione Sovietica, Polonia, gulag, Stalin, Kgb, Stasi!!

      Dimmi, tuttologo, quando la "sinistra" italiana, nel corso della storia d'Italia, ha innalzato muri e filo spinato entro cui rinchiudere e affamare i poveri italioti?

      E invece, quando la "destra" (e fascista) italiana ha innalzato muri e filo spinato, entro cui confinare, deportare, segregare, torturare e uccidere, nella storia d'Italia?

      Se ognuno pensasse alle proprie menomazioni invece di inventarsene per gli altri... scoprirebbe che in Italia gli unici muri e filo spinato che sono esistiti sono quelli della destra (e fascista e tiranna) e gli unici "rinchiusi e affamati" sono stati quelli della destra (e fascista e tiranna)!

      Sono d'accordo! Bisognerebbe avere un minimo di pudore.

      Elimina
    4. Basta leggere la pagina di Wikipedia sul Partito Comunista Italiano per vedere di cosa si parla e cioè semplicemente di una organizzazione che veniva finanziata, istruita e diretta da una potenza straniera ostile, la cui missione cioè era di operare contro l'Italia e gli Italiani.

      Non sono io che la prendo alla lontana se per giustificare Cossutta qualcuno tira in ballo Mussolini.


      Elimina
  6. Per la Carfagna non commento se non che l'ammiravi di più quando svestita sculettava in Tv.
    Per la" parità di genere"come ho scritto sul mio blog,trovo offensivo verso le donne imporle una parità per legge,il posto va conquistato con le capacità e di donne capaci l'Italia e piena.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se.... infatti in Italia vanno avanti i "capaci"!

      Elimina
    2. Si, infatti. Dove lo danno questo film?

      Elimina
  7. Comunque, Coloratissimo, guarda che "per legge non si impone" la parità di genere, semmai si "garantisce" che è tutt'altra questione in una repubblica delle banane come l'Italia.

    Cambia prospettiva e vedrai che tutto ti apparità concettualmente diverso!

    RispondiElimina
  8. Non capisco il nesso tra "parità di genere" e le minchiate sparate dalla Carfagna e, infatti, mi sono concesso qualche "moderata" controriflessione!

    Enio, la "parità di genere" non garantisce che nei posti di comando ci vadano persone (nella fattispecie donne) capaci. Semmai, garantisce che nei posti di comando sia garantito pari accesso. Cosa che, come ho più sopra ricordato, in una repubblica delle banane come la nostra, non accade.

    Mi sembra una differenza sostanziale, non credi?

    Ciao e buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono sessista o maschilista, ma preferirei vedere sedute in aula tante donne, anche più numerose degli uomini. La sola condizione che richiedo, è che siano competenti. Idem per i deputati maschi! Non faccio una condizione di numeri, ma di meriti!!!

      Elimina
    2. Purtroppo, Enio, la "competenza" è una condizione che non ci garantisce nessuna legge. Forse potremmo intervenire con il nostro voto. Anche lì, però, nel chiuso della cabina elettorale, noi elettori facciamo parecchie minchiate!

      Buon proseguimento di fine settimana e ciao.

      Elimina
  9. no cara Mara,la cosa da studiare clinicamente è solo questa: com'è possibile che nel XXI secolo, in un Paese che alcuni si ostinano ancora a ritenere civile, sorgano circoli Forza Silvio, ossia intestati a un pregiudicato che ha frodato il suo Paese e che non ha ancora iniziato a scontare la pena.chiamala se vuoi ossessione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ossessione è anche di chi lo vede vittima di una persecuzione giudiziaria.

      Elimina
    2. Per non avere il dubbio bisogna essere fanatici, infatti in un Paese di zoccole e puttanieri il signor B. è l'unico a finire in tribunale.
      Cosi come tutti sanno che per avere successo come imprenditore in Italia bisogna farne di cotte e di crude, eppure sono tutti integerrimi per la Giustizia tranne il signor B.

      Ma senza tirare in ballo il signor B, questo è il Paese dove un frequentatore di "prive" delle discoteche come Corona è richiuso in galera come esempio della giustizia operaia mentre ci sono fior fiore di omicidi che vanno a spasso.

      Elimina
    3. e ancora! ma chi ha governato l'Italia fino ad oggi? i marziani?

      Elimina
    4. La "giustizia operaia"!! Ma ti pagano per dire certe minchiate o le diffondi gratis? Se te non riesci a distinguere tra un puttaniere a casa sua ed un puttaniere a rappresentare un intero Paese, stai messo tanto ma tanto male!! Ma proprio tanto!!

      Elimina
    5. Un puttaniere è perfettamente adeguato a rappresentare una nazione di puttanieri.

      Il guaio è che un puttaniere non necessariamente rappresenta qualcuno che vuole collettivizzare i mezzi di produzione e instaurare la dittatura del proletariato. Per quello serve un pazzo criminale nella prima fase delle esecuzioni di massa, poi serve un astuto burocrate nella fase del grande leader e delle parate.

      Elimina
  10. Ciao Enio, ti ho fatto un dono, se ti va vieni a ritirarlo. Baci.

    RispondiElimina