05 luglio 2013

Chieti - M5S ridà allo Stato 1,5 milioni di euro


Mentre l'inutile Governo di larghe intese si arena su tutto, sui rimborsi elettorali, sulla riduzione dei parlamentari, sull'acquisto degli F35, sll'IMU, e sul'aumento dell'IVA, a segnare «mediaticamente» il pomeriggio di ieri è stato il «restitution day», con la restituzione da parte dei parlamentari Cinquestelle della diaria non utilizzata. I «grillini» si sono presentati con la giagantografia dell'assegno da 1.569.951,40 euro. «Noi siamo nati per moralizzare la politica. Oggi è un grande giorno: gli altri partiti seguano il nostro esempio». Così Nicola Morra, presidente dei senatori M5S. Il capogruppo alla Camera, Riccardo Nuti, ha poi spiegato che la cifra rappresenta le eccedenze delle diarie e verrà destinata al fondo per l'ammortamento del debito pubblico, sfidando gli altri partiti ad imitarli. La somma si aggiunge ai 42 milioni di rimborso elettorale già restituito dai 5 Stelle. «Dimostriamo che si può fare politica con uno stipendio più piccolo. È un gesto per dare l'esempio», ha sottolineato Nuti. «Rispettiamo i patti - gli ha fatto eco il deputato Alessandro Di Battista - e questo significa credibilità. Come possono dei parlamentari chiedere dei sacrifici al popolo se non sono in grado di farli loro per primi?».

nonnoenio

18 commenti:

  1. complimenti bravi ragazzi state rispettando i patti.. e gli altri prendano esempio... vi siete rimeritati il mio prox voto

    RispondiElimina
  2. Debito pubblico 2000 miliardi. Contributo dei grillini all'ammortamento 0,0015 miliardi. Siete solo fumo negli occhi, avevate la possibilità di dare una svolta a questo paese, ma siete destinati a scomparire tanto velocemente quanto siete comparsi(vedi elezioni comunali)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caro Gus, il mare è fatto di tante gocce.

      e : il debito pubblico non l'ha mica creato Beppe Grillo...
      eppure il suo è l'unico movimento che risponde con i fatti...

      perchè non risparmiano i soldi dei caccia, o del ponte ???

      Elimina
  3. Finalmente fatti! Che gli altri prendano esempio e la smettano di prenderci in giro e spalare fango sul M5S.

    RispondiElimina
  4. mi sa che negli altri partiti preferirebbero dare in cambio un rene piuttosto che la diaria!

    RispondiElimina
  5. è un gesto di grande responsabilità, imitino i 5 stelle invece di criticarli

    RispondiElimina
  6. NOI del partito degli under 70.000 abbiamo aggiornato lo statuto e deciso che non restituiamo più niente, perchè non ci fidiamo.
    Noi abbiamo deciso di amministrare direttamente tutte le somme che risparmiamo in opere a favore del nostro amato bobbolo.
    Per chi volesse contribuire con qualche idea:
    http://pornodidattica.blogspot.it/2013/06/aggiornamento-allo-statuto.html

    RispondiElimina
  7. E' comunque un atto da imitare.

    RispondiElimina
  8. Indubbiamente è un gesto forte e apprezzabile.

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  9. bisognerebbe costringer gli altri "poco"onorevoli a fare altrettanto, si risparmierebbero dei bei soldi che potrebbero essere utilizzati per fare tante cose. Lo spreco di denaro pubblico è fatto sopratutto da "loro" che hanno trasformato la carriera politica in un modo veloce per arricchirsi.I 5 stelle hanno dimostrato che si può fare politica anche a costi più bassi senza tra 'altro "morire di fame" come diceva la Mussolini.L'ideale sarebbe ritornare a fare politica per passione e non per soldi.

    RispondiElimina
  10. Un passo alla volta,l'unica forza veramente che ci rappresenta. Anche in parlamento spesso vuoto, loro ci sono sempre, avanti così. Ovviamente telelegiornali e giornali sempre contro.

    RispondiElimina
  11. Cosa ci facciamo con un milione e mezzo? Quasi nulla. Per fare un esempio la sanità italiana va avanti circa 5 minuti. Questo è il valore dei costi della politica, simbolico. Magari si risolvessero i problemi con così poco.

    RispondiElimina
  12. Cosa ci facciamo con un milione e mezzo? Quasi nulla. Per fare un esempio la sanità italiana va avanti circa 5 minuti. Questo è il valore dei costi della politica, simbolico. Magari si risolvessero i problemi con così poco.

    RispondiElimina
  13. Io preferirei politici ben pagati che fanno bene il loro lavoro piuttosto di politici che passano il tempo a discutere di cose inutili e che mi restituiscono 2,5 centesimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i politici, purtroppo, sono ben pagati ma non fanno il loro lavoro rendendo la cosa pubblica inutile infarcendola di chiacchiere atte a raccattare consensi per il proprio partito e soldi per le loro tasche.

      Elimina
  14. un grande viaggio comincia con un piccolo passo.
    loro hanno dato l'esempio, e ovviamente gli altri li criticano,
    ma si tengono in tasca anche i centesimi... e i millesimi.
    Quindi dovrebbero tacere, dopo tutto quello che hanno rubato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oggi dopo la sentenza Mediaset, si vedrà cosa contano gli "altri" quelli che dovrebbero governarci, visto sosa ci sono costati ib rimborsi...

      Elimina